L’intervento legale stragiudiziale si attua in caso di contestazione da parte del debitore dopo un contatto stragiudiziale da parte della Quantum.

Criteri operativi fondamentali:

1 – Classificazione della pratica. Non tutti i crediti sono uguali e non tutti i debitori sono uguali. Ogni pratica al momento dell’affido viene classificata utilizzando una griglia costituita da un complesso di parametri messo a punto negli anni. La classificazione viene aggiornata nel corso dell’intervento sulla base delle informazioni che si acquisiscono e delle risposte che si ottengono dai debitori, in questo modo ogni pratica riceve costantemente il trattamento che è più idoneo alle sue caratteristiche.

2 – Operatore unico. Ciascuna pratica viene lavorata sempre dallo stesso operatore, ciò consente non solo di razionalizzare l’intervento e di verificarne i risultati, ma di personalizzarlo, offrendo al debitore un referente conosciuto a cui si può meglio rapportare.

3 – Programmazione dell’intervento. L’intervento è modulato in senso crescente, in modo tale da economizzare le risorse e da avere sempre a disposizione uno strumento di “pressione” più incisivo se il precedente non ha avuto effetto. Al termine di ciascun contatto viene già programmato il successivo “marcando” la pratica con secondo un codice operativo univoco.

4 – Scadenzario. Lo scadenzario governa l’intera operatività. Organizzato su una griglia di parametri codificati permette di fare ciò che serve nell’esatto momento in cui serve. Lo scadenzario risulta anche particolarmente utile per la gestione dei piani di pagamento fino alla loro positiva conclusione.

5 – Tracciabilità. Non il solito report finale, ma una scheda analitica della pratica, tanto elettronica che cartacea, che contiene tutte le informazioni raccolte e tutti gli interventi svolti, perciò la nostra struttura e quella del cliente hanno accesso immediato e trasparente alla storia della pratica.

6 – Valutazione economica. Al termine dell’azione stragiudiziale, se non si conclude positivamente, viene proposto al cliente il passo successivo sulla base di una valutazione costi/benefici determinata dal calcolo probabilistico di recuperabilità del credito. Selezionando i crediti per cui agire giudizialmente si tagliano drasticamente i costi improduttivi.

7 – Continuità. Tra l’intervento stragiudiziale e l’eventuale azione giudiziaria non c’è soluzione di continuità. Nessuna necessità di riaffido, unendo la tempestività al vantaggio di poter utilizzare tutte le informazioni raccolte nella fase precedente.

Vuoi un analisi gratuita del tuo credito?

Offriamo una soluzione personalizzata e mirata per ogni situazione, compilare il form qui sotto e la contatteremo il prima possibile.